Lo Studio Giansalvo ed il Comitato Mutui Sulle Macerie insieme per aiutare le zone terremotate.
Tribunale di Taranto del 31 gennaio 2017 numero 360: la commissione di massimo scoperto si include nel calcolo del TEG perché una legge secondaria (Decreti Ministeriali sulla rilevazione del TAEG) è in contrasto con l'articolo 644 codice penale.
Due miliardi di euro di liti pendenti con i clienti per questioni legate all'anatocismo e ai derivati
Usura pattizia: Tribunale di Bari sentenza numero 5732/2016 del 31 ottobre 2016. Modalità di calcolo del TAEG con mora ed estinzione anticipata.
Usura contrattuale sul mutuo: Tribunale di Chieti.
Sospesa esecuzione immobiliare per usura su mutuo originaria.
Usura sul mutuo pattizia: inclusa la Mora nel calcolo del TAEG con modalità di calcolo espressa dal Giudice
Usura pattuizia: inclusione della CMS nel calcolo
Danni da illegittima segnalazione a sofferenza
Mutuo a consolidamento nullo per il Tribunale di Bergamo
Anatocismo e rimesse solutorie sul Tribunale di Milano
Mutui a tasso variabile, accolti gli impegni di Unipol per le clausole floor ed Euribor negativo
Il mutuatario era a credito alla data del precetto per cui la banca non poteva agire.
Bari, accolta parzialmente l'istanza della curatela per 157 operazioni in derivati sottoscritte fra il 1998 e il 2005. La società fallì nel 2011
TAEG del contratto di finanziamento indeterminato

Usura soggettiva: specchietto per le allodole

Differenza tra usura oggettiva e usura soggettiva.

Nell'articolo precedente abbiamo parlato di usura bancaria, ora tratteremo la differenza tra usura bancaria oggettiva e usura bancaria soggettiva, visto il gran parlare che si fa, a detta dello scrivente spropositato, dell'usura soggettiva.

Come visto l'usura bancaria si ha quando la banca pattuisce o applica un tasso di interesse più alto del tasso soglia.
Nella usura oggettiva vi è l'assenza di qualsiasi debolezza economica dell'utente bancario e la valutazione è spuria di qualsiasi considerazione soggettiva.
L'usura soggettiva si ha quando ci si approfitta dello stato di bisogno del soggetto al quale si è prestato del denaro.
L’articolo 644 del codice penale al comma terzo prevede che sono usurari gli interessi, anche se inferiori al limite stabilito dalla legge che, avuto riguardo alle concrete modalità del fatto e al tasso medio praticato per operazioni similari, risultano comunque sproporzionati rispetto alle prestazioni di denaro, quando chi li ha dati o promessi si trova in condizioni di difficoltà economica o finanziaria”.

Cosa si desume dalla lettura dell'articolo precedente?
Se la banca presta denaro ad una persona bisognosa e approfitta del suo stato di bisogno anche ad un tasso di interesse più basso del Tasso Soglia Usura (TSU) si potrà delineare l'usura soggettiva?

La tesi sostenuta da alcuni è che qualora ci sia una condizione di difficoltà economica il tasso pattuito o praticato dalla banca vada confrontato, non con il tasso soglia usura bensì con il TEGM (tasso effettivo medio globale), vale a dire il tasso medio di mercato praticato dalle banche in quel dato momento storico.
La questione dell'usura soggettiva diventa pertanto un valore molto discutibile, in quanto, mentre nell'usura oggettiva abbiamo un valore oggettivo con il quale raffrontare il tasso calcolato, il tasso soglia, nell'usura soggettiva il valore potrebbe essere solo ipotetico.
Altro aspetto non da poco è provare che la stessa banca, alla stessa tipologia di soggetto (magari nella stessa categoria merceologica o di rischio) avrebbe applicato un tasso più basso di quello applicato al soggetto reclamante l'usura soggettiva.

Il fatto che vi sia scarsissima giurisprudenza sulla usura soggettiva sta ad indicare la difficoltà nel rilevarla correttamente.
Certamente non risulta corretto utilizzare l'usura soggettiva solo per vendere più perizie, come purtroppo spesso viene fatto.
Ad avviso dello scrivente l'usura soggettiva non deve essere calcolata soltanto matematicamente, vale a dire come semplice scostamento tra un dato numerico ed un altro e non può sicuramente essere standardizzata, altrimenti la legge avrebbe posto un altro tasso soglia per le situazioni di difficoltà.
Si potrebbe intravedere usura soggettiva quando magari il rapporto risulti iper-garantito rispetto alla prestazione di denaro o quando magari risultino essere indicate condizioni particolarmente gravose.

Commenti

Mi hanno venduto una perizia con usura soggettiva euro 34.000,00 ed usura oggettiva euro 1.340. La perizia l'ho pagata circa 2.700 euro. Mi hanno quindi detto cose non vere?

Le hanno detto una cosa imprecisa. Per farsi riconoscere l'usura soggettiva si deve provare in causa l'eventuale stato di necessità. Dubito che sia stato fatto. Praticamente ha pagato 2.700 euro una perizia, per averne forse e con tutti i se possibili, circa 1340. Buona fortuna

Aggiungi un commento

CONTATTA LO STUDIO AI NUMERI 0872 724312 OPPURE ALL'INDIRIZZO boss@studiogiansalvo.it PER AVERE INFORMAZIONI
RICEVIAMO, QUALORA CE NE FOSSE LA NECESSITA', IN DIVERSE SEDI SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE