Lo Studio Giansalvo ed il Comitato Mutui Sulle Macerie insieme per aiutare le zone terremotate.
Due miliardi di euro di liti pendenti con i clienti per questioni legate all'anatocismo e ai derivati
Mutui a tasso variabile, accolti gli impegni di Unipol per le clausole floor ed Euribor negativo
Bari, accolta parzialmente l'istanza della curatela per 157 operazioni in derivati sottoscritte fra il 1998 e il 2005. La società fallì nel 2011.
Dopo 3 anni la UE rende pubblica la decisione del 4/12/13 che potrebbe costare 16 miliardi di euro alle banche italiane
Stop all’anatocismo: gli interessi dovuti solo se moratori
Rinviati a giudizio vertici bancari per usura bancaria
Sospensione dei Termini del 29/2/16
Sospensione dei Termini del 05/03/16
Perdita di 770 milioni di euro per il terzo trimestre 2015 di Veneto Banca
Approvazione del decreto attuativo della Direttiva Europea
Tribunale di Pescara. Coniugi ottengono un rimborso sul mutuo fondiario in usura pattizia.
Bloccata esecuzione immobiliare per l'applicazione della legge sul sovra-indebitamento.
Regalo di natale ottenuto con la denuncia di applicazione di interessi usurari.
Rinviata a giudizio la BCC Picena Aprutina per fatti di usura

Assistenza nella redazione di Consulenze Tecniche d’Uffico (CTU)

Sei un CTU e vuoi far svolgere la tua consulenza da uno studio specializzato in materia?

Assistenza come CTU

Lo studio da anni assiste molti CTU nella redazione di Consulenze Tecniche d’Ufficio in materia bancaria per il Tribunale.
Sono ormai circa un centinaio i CTU che si rivolgono allo studio per farsi redarre in tempi celeri e a costi contenuti le CTU affidate al professionista dal Tribunale.

A tal proposito si evidenzia che nello svolgimento dell’incarico affidatogli, il consulente tecnico d’ufficio può inoltre avvalersi dell’opera di esperti specialisti, al fine di acquisire, mediante gli opportuni e necessari sussidi tecnici, tutti gli elementi di giudizio che gli consentono di rendere al giudice un parere più informato. Il ricorso, da parte del consulente d’ufficio, all'opera di detti esperti non richiede una preventiva autorizzazione del giudice, né, a maggior ragione, una nomina formale ed il successivo giuramento degli esperti medesimi, atteso che le loro indagini tecniche sono sottoposte al vaglio del consulente stesso, che le trasfonde e le utilizza nel suo elaborato, e, in definitiva, alla valutazione del giudice, restando salva la facoltà delle parti di proporre deduzioni ed osservazioni in ordine alle indagini predette, come utilizzate nella relazione tecnica. Il consulente tecnico può avvalersi dell’opera di un esperto per il compimento di particolari e specifiche indagini, in relazione alla particolare specializzazione professionale di tale collaboratore. Il ricorso all’opera di detti esperti pur in carenza di preventiva autorizzazione del giudice trova peraltro giustificazione nella peculiarità delle indagini tecniche da espletare e nella necessità - ove sussistente - di acquisire sussidi tecnici che esulano dalla competenza propria del consulente tecnico di ufficio.

Lo studio analizza, già nella prima fase dell'incarico, il quesito peritale (formulazione quesiti) posto dal Giudice e fornisce assistenza sia nel contraddittorio delle operazioni peritali che nella stesura della relazione di CTU svolgendo i conteggi richiesti dal quesito.
Avendo lo studio analizzato circa 22.000 CTP lo Studio Giansalvo è in grado di fornire già dalla stesura del quesito le possibili contestazioni che verranno evidenziate dai consulenti di parte (della Banca e del correntista), consulenti di parte che tra l'altro sono spesso conosciuti dallo Studio, fornendo dei criteri di calcolo che soddisfino, qualora possibile le richieste da entrambe le parti.

Si veda in basso un esempio di relazione CTU in cui verranno fornite oltre che la relazione tecnica anche tutti i conteggi a corredo (non presenti nel link allegato per ovvi motivi di praticità).
Le perizie d'ufficio (CTU) elaborate dallo Studio Giansalvo verranno effettuate nei tempi richiesti evitando di chiedere proroghe al Giudice e forniranno la soluzione ai vostri problemi mantenendo il riservo sulla consulenza svolta.
Il Giudice rimarrà sicuramente soddisfatto del lavoro fatto e vi affiderà altri incarichi.
Il nostro compenso sarà parametrato alla parcella liquidata dal Tribunale e verrà pagato soltanto dopo che sarete stati pagati dalle parti.

CONTATTA LO STUDIO AI NUMERI 0872 724312 OPPURE ALL'INDIRIZZO roberto@studiogiansalvo.it PER AVERE INFORMAZIONI
RICEVIAMO IN DIVERSE SEDI SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE: LANCIANO (CH), TRIESTE E BERGAMO.